Chiesa di Santa Maria Assunta

Il più pregevole esempio di architettura è la chiesa arcipretale di Santa Maria Assunta con l’annessa abbazia. Sorge presso il centro, nel luogo dove già prima del 1000 si ergeva una pieve con fonte battesimale.

L’attuale edificio, costruito cento anni più tardi, presenta un campanile che non ha subito modifiche sostanziali rispetto all’attuale aspetto della facciata.

Gli interni risalgono per lo più alla fine del XVIII e all’inizio del XIX secolo e presentano le pale di Antonio Buratti, Giuseppe Boldini e Gian Carlo Bevilacqua e gli affreschi trecenteschi della sacrestia, rinvenuti solo nel 1992 e testimonianza del suo passato medievale.

Dietro uno degli altari è sepolto il corpo di santa Matronilla. Interessante l’organo della ditta Tamburini di Crema (1913) a trasmissione pneumatica.